Il benessere
della schiena
mentre si lavora

Consigli per l’ufficio e lo smart working.

Trascorri molte ore davanti al computer e la tua schiena ne risente?
La sedia che utilizzi per lavorare può davvero fare la differenza. Ecco una serie di consigli utili per sceglierla e regolarla al meglio, per il benessere di collo e schiena, in ufficio come a casa.

Scopriamole insieme

Come scegliere la sedia più comoda

Lavorare al computer per molte ore non ha minori conseguenze sul benessere di schiena e collo rispetto a trascorrere la giornata in piedi, facendo lavori manuali. Per questo occorre prestare molta attenzione al nostro ambiente di lavoro e alla postura che assumiamo da seduti. Per prima cosa è necessario verificare le condizioni della sedia utilizzata: quelle più datate potrebbero perdere la capacità di adattarsi alla nostra conformazione fisica. Esistono poi diversi tipi di sedie ergonomiche: ad esempio, quella reclinabile offre un supporto alla parte superiore e inferiore della schiena. Una soluzione che aiuta molto chi è costretto a stare seduto per molto tempo, a patto di regolare la sedia nel modo che riteniamo più confortevole.

Sedia, scrivania e computer: le regole base

Per essere sicuri di mantenere una postura corretta per la schiena, dobbiamo assicurarci che i nostri gomiti formino un angolo di 90 gradi, così come le gambe. Inoltre, i polpacci dovrebbero essere vicini alla sedia. La parte bassa della schiena, poi, dovrebbe appoggiarsi completamente allo schienale della sedia.
Per quanto riguarda il computer, l’ideale sarebbe posizionarlo all’altezza degli occhi, in modo da non inarcare il collo. È fondamentale regolare la sedia in base alla propria altezza e alle proprie esigenze. In alcuni casi potrebbe essere utile usare un poggiapiedi per garantire una corretta e confortevole angolazione delle gambe.

Sedia, scrivania e computer: le regole base

Per essere sicuri di mantenere una postura corretta per la schiena, dobbiamo assicurarci che i nostri gomiti formino un angolo di 90 gradi, così come le gambe. Inoltre, i polpacci dovrebbero essere vicini alla sedia. La parte bassa della schiena, poi, dovrebbe appoggiarsi completamente allo schienale della sedia.
Per quanto riguarda il computer, l’ideale sarebbe posizionarlo all’altezza degli occhi, in modo da non inarcare il collo. È fondamentale regolare la sedia in base alla propria altezza e alle proprie esigenze. In alcuni casi potrebbe essere utile usare un poggiapiedi per garantire una corretta e confortevole angolazione delle gambe.

Le buone abitudini mentre lavori

Spesso dimentichiamo di dedicare del tempo all’esercizio fisico mentre lavoriamo. Ciò non significa impegnarsi in dure sessioni di allenamento, ma ritagliarsi qualche minuto per allungare la schiena, cambiare posizione e sgranchire le gambe. Qui puoi trovare un esercizio semplice da provare anche alla scrivania. Per evitare di arrivare a fine giornata stanchi e affaticati, è importante fare delle pause di 15 minuti ogni due ore di lavoro, per rilassarsi e scaricare lo stress. La produttività migliora quando proviamo benessere e ci prendiamo cura del nostro corpo.

Sapevi che la vitamina B6 presente in Kalanit 3 può aiutarti a ridurre stanchezza e affaticamento?

Il benessere<br>della schiena<br>mentre si lavora

Articoli correlati

Disturbi alla schiena e nuoto

Disturbi
alla schiena
e nuoto

Il nuoto amatoriale è da sempre considerato uno degli sport migliori per chi ha disturbi alla schiena. Tuttavia, non solo è importante apprendere la tecnica corretta per praticarlo, ma anche scegliere lo stile giusto.Vediamo perché.  Gli stili sì: stile libero (o...

leggi tutto
Esercizi per il benessere del collo

Esercizi
per il benessere
del collo

Le ore trascorse davanti al monitor, lo stress, l’utilizzo costante dei device, la sedentarietà… sono tanti i fattori che possono causare problematiche al collo. Prendiamocene cura attraverso semplici esercizi mirati, da fare anche in ufficio. Scopriamo quali ...

leggi tutto